Corneliusson: “Pensavo fosse mer… , invece Napoli era….

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Karl Corneliusson, ex di AIK e Napoli ha rilasciato una curiosa, e a primo impatto spiazzante, intervista ad un portale svedese. Rievocando i suoi trascorsi partenopei, dove militò nella pirma stagione di De Laurentiis, nell’anno Zero della serie C, anno 2004-2005, ha usato parole a dir poco colorite sulle perplessità che nell’Estate del 2004 accompagnarono il suo sì al corteggiamento di Pier Paolo Marino.

Queste le parole di Corneliusson: “ All’inizio esitai ad accettare l’offerta del Napoli, non volevo fare un salto indietro di categoria, semmai uno avanti. Dentro di me pensai “Cos’è questa merda? Non voglio. Furono i miei compagni della Salernitana a spiegarmi il significato e il valore che poteva avere giocare a Napoli. C’era gente che avrebbe strisciato in ginocchio pur di giocarci. Il S.Paolo poi è pazzesco, sempre stracolmo. A Napoli c’è prima la squadra e poi la religione.

Anche Corneliusson, che in quella sola stagione collezionò solo 11 presenze e nessun gol, fu vittima del solito luogo comune. Ma da città di merda si convinse, vivendola, che Napoli era una città del Mito.

Carlo Lettera

Fonte: expressen.se

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte della grande famiglia editoriale del Nuovevoci Network, insieme a Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui canali social, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Seguici su Facebook