shinystat spazio napoli calcio news Il San Paolo torna verde

Il San Paolo torna verde


 

Meno male che si è corso ai ripari e, così pare, nella maniera più opportuna. Domani il San Paolo, al livello del suolo, presenterà un colpo d’occhio del tutto differente, per Napoli – Parma  si garantisce un terreno di gioco pressocchè perfetto. Quello che ci voleva. Praticamente distrutto da un fungo incentivato dal caldo, il prato è stato rizollato interiormente a tempo di record, tanto che già oggi la messa in opera dovrebbe essere completata, prima cioè dell’ultima e definitiva ispezione da parte di Giovanni Castelli, agronomo della Lega incaricato dell’operazione di restauro. “Siamo al 4/5 del lavoro, manca la parte prospiciente alle panchine” ha dichiarato lo stesso ai microfoni della radio ufficiale del Napoli “Stiamo completando la rizollatura domani si provvederà ad un ulteriore maquillage, prima del sopralluogo finale. Posso assicurare che agonisticamente il campo sarà perfetto per la partita in programma. De Laurentiis ha capito che la strategia andava cambiata ed ha tempestivamente dato disposizioni in tal senso”. Incessante il lavoro svolto. Tre giorni fa, quindici tir con ottocento rotoli del miglior prato a scaglioni sono arrivati da Brescia, per un innesto graduale del manto, lavorando anche di notte, al fine di risolvere il problema a tempo di record e con una spesa di circa 200mila euro. Gli innesti sono stati effettuati dalla ditta Marrone, quella che ne gestisce la manutenzione. Domani Napoli-Parma si giocherà su di un prato nuovo di zecca.

 

Fonte: Corriere delle Sport

 

Preferenze privacy