shinystat spazio napoli calcio news Insigne, un campione targato "made in Italy"

Insigne, un campione targato “made in Italy”


Applausi. E ancora applausi. Tutti per Lorenzo Insigne. Che siano applausi di Napoletani o di modenesi presenti alla partita contro il Malta, non ha importanta. Il suo talento “esplode” su qualsiasi campo e indosso qualsiasi maglia, che sia quella azzurra partenopea o quella della stessa tonalità ma più scura, “patriottica”. Non è importante nemmeno sapere se tra quei rumorosi ma avvolgenti  applausi ci siano mani juventini, romaniste, interiste o fiorentini. Davanti ad un campione così, ad un gioiellino tragato “made in italy” non esistono fedi calcistiche, ma solo la consapevolezza e l’orgoglio di “possedere” un csmpione che club stranieri possono solo invidiarci.

Che emozione indescrivibile, sarà stato per Lorenzo, ricevere i complimenti da un “veterano campione” come Gigi Buffon, che di “numeri uno” ne ha una certa esperienza. O essere attorniato da sei giocatori maltesi in gara, per contendersi la sua maglia.Tutto ciò inorgoglisce l’intera tifoseria, che è già è perdutamente innamorata di un ventenne che “gonfia” di ottimismo i sogni “reconditi” dei tifosi custoditisegretamente nei loro cuori e che solo adesso sembrano vicini ad una concreta realizzazione.

E’ vero ci si aspetta tanto dal “Magnifico” ma è giusto che continui a lavorare in piena tranquillità e che continui a fare ciò che già ha dato prova di saper fare, perchè i risultati e le soddisfazioni verranno, o meglio continueranno  a venire. Non possiamo fare altro che rinnovare i complimenti al giovane campiore e ringraziarlo perchè tiene alto l’orgoglio di Napoli.

Preferenze privacy