Home » News Calcio Napoli » Senza Lavezzi c'è più profondità per Hamsik

Senza Lavezzi c’è più profondità per Hamsik

La partenza di Ezequiel Lavezzi sembra proprio aver beneficiato il gioco di Marek Hamsik, il quale trova maggiori spazi e più profondità rispetto all’ anno scorso ricoprendo zone del campo che spesso erano occupate in maniera un po’ disordinata dal“Pocho”.

Non a caso, senza Lavezzi, l’azione parte sempre dal suo piede e, dal punto di vista tattico, la sua praticità è più evidente, avendo a disposizione quegli spazi che prima erano occupati dall’indisciplina tattica del Pocho.

Adesso, Hamsik agisce nel ruolo di mezzala, in quella posizione che Mazzarri gli ha ritagliato nel centrocampo a cinque che, da quest’anno, è parte integrante del suo progetto.

LEGGI ANCHE:   Il Napoli rinnova Meret ma mette gli occhi su un altro portiere della Nazionale

Fermo restando l’utilità del nuovo modulo, mai l’allenatore si sarebbe privato del suo giocatore di maggiore talento.

S’è detto e scritto che il centrocampista slovacco non avrebbe mai potuto fare la mezzala, che quel ruolo non rientrava nelle sue caratteristiche tecniche e invece Hamsik si sta dimostrando  prezioso anche in questa posizione che gli consentedi essere più uomo squadra e gli permette maggiori inserimenti in zona gol. 

Fonte: Gazzetta dello Sport

 

Luca Amato