shinystat spazio napoli calcio news Vivere da professionisti il calcio amatoriale: alla scoperta dei Blues United

Vivere da professionisti il calcio amatoriale: alla scoperta dei Blues United


“Il calcio è, senza alcun dubbio, lo sport nazionale. Per i ragazzi che approcciano con questa disciplina, giunti all’età di 18-20 anni diventa altamente selettivo e, pertanto, o giochi a livello agonistico o ti lasci assorbire dagli impegni che scandiscono la quotidianità – scuola, lavoro, famiglia- riducendoti, così, alla mera pratica della triste partita di calcetto serale tra amici.”

Questa è la premessa dalla quale parte Mister Marcello della Gatta per spiegare e raccontare chi sono i Blues United, una delle realtà calcistiche più innovative e all’avanguardia del contesto partenopeo, e non solo.

Come sono nati i Blues?

“Dall’amore per lo sport, in particolare per il calcio. Nel 2010, quando ha avuto luogo il primo giorno d’allenamento, ci siamo ritrovati raggruppati intorno al cerchio di centrocampo di un campo di calcetto io, il preparatore atletico e 8 ragazzi all’incirca ai quali spiegammo le nostre idee, il progetto, gli obiettivi che ci riproponevamo di conseguire…Dopodiché, i ragazzi sono diventati 12, abbiamo scelto il nome, il logo e il colore che ci rappresentano. Oggi siamo una vera e propria struttura calcistica che vanta 80 elementi che vanno a comporre due squadre da 40 persone. Tutto ciò è stato ed è tuttora reso possibile grazie alla passione e alla dedizione di noi tutti.”

Quali sono le peculiarità dei Blues?

“E’ l’unica squadra di calcio in cui il calciatore paga per usufruire di tutti quei servizi che frequentemente mancano all’interno di una squadra più o meno navigata. Per ogni membro dei Blues pagare la retta mensile rappresenta una forma di rispetto verso tutti i compagni di squadra. Tant’è vero che abbiamo accolto nel nostro gruppo anche professionisti che in passato hanno militato in Quarta serie, Promozione o Prima Categoria, quindi, potenziali calciatori che erano retribuiti per giocare, mentre oggi pagano la retta mensile pur di far parte dei Blues, questo testimonia il fatto che per noi tutti i membri della squadra sono uguali, non esistono differenze.

E’ innegabile che Napoli, sotto questo punto di vista, fornisce servizi scadenti, noi disponiamo di strutture ben organizzate e di uno staff ben allestito, nel nostro organico, infatti, annoveriamo un team manager, un nutrizionista, un preparatore atletico, un direttore sportivo. Il lavoro di tutti loro, di tutti noi, consente ai Blues di vivere il calcio in maniera unica. Tra l’altro, per agevolare i nostri iscritti, abbiamo istituito una tessera Blues, grazie alla quale è possibile usufruire di sconti ed agevolazioni in tutte le strutture che hanno stipulato una partnership con noi.

Ma il fattore che concorre più di ogni altro a rendere unico il gruppo è quello che personalmente ritengo essere il tempio di ogni squadra, ossia: lo spogliatoio. Quest’ultimo è , senza dubbio, il punto di forza dei Blues, poiché al suo interno non esistono gerarchie né discriminazioni, tutti sono sullo stesso piano e, anzi, l’ultimo arrivato, forse, viene accolto e vissuto anche meglio perchè la priorità di tutta la squadra è farlo sentire come a casa. Questa enorme sinergia concorre a creare dei grandi rapporti di amicizia, infatti, reputo che la vittoria più importante i Blues l’hanno conquistata quando uno dei membri della squadra, in occasione del suo matrimonio, ha chiesto a un compagno di fargli da testimone. Questo gesto, più di tante parole, lascia comprendere quanto coeso sia questo gruppo.”

Su quali principi si ancora il vostro progetto?

Per noi lo sport è vita, in Italia la pratica sportiva viene vissuta e praticata come un hobby, in maniera molto marginale e fittizia, nella maggior parte dei casi. Per il nostro staff, il raggiungimento della ripresa fisica e del benessere psicologico sono obiettivi irrinunciabili, tant’è vero che siamo riusciti a far perdere peso a persone obese, abbiamo consentito a persone inattive da anni di ritornare a correre, insomma, non consentiamo assolutamente di prendere sottogamba gli impegni correlati all’attività sportiva, non è per noi concepibile che un nostro tesserato non riscontri un miglioramento fisico e non pervenga al ritrovamento della forma fisica ottimale. Il nostro obiettivo su ogni singolo componente del gruppo è che ciascuno di loro diventi una persona sportiva alla fine della stagione.

Quali sono, invece, gli obiettivi della squadra?

“A Pasqua della scorsa stagione, abbiamo disputato un’amichevole con l’Acciaroli calcio, squadra che milita in Promozione ed è stato un test importante per il nostro team, nonché una rarità assoluta, in quanto iniziative analoghe non si riscontrano in altre realtà calcistiche campane. Ogni anno ci prefiggiamo degli obiettivi da conseguire che rappresentano la benzina che alimenta la nostra macchina. Quest’anno faremo un ritiro precampionato da vera e propria squadra di calcio che partirà il 14 settembre e si terrà ancora una volta ad Acciaroli, dopodiché parteciperemo al nostro primo Campionato Federale, nell’ambito del Campionato A.C.S. e lo faremo senza la velleità di voler vincere tutto, ma impegnandoci al massimo per arrivare alle fasi nazionali.

Chi sono le persone che compongono la squadra dei Blues United?

I Blues sono una realtà che si rivolge a tutte le persone che amano il calcio, ma che hanno dei limiti fisici o tecnici che, probabilmente, precluderebbero la loro introduzione e permanenza in qualsivoglia altra squadra di calcio,in senso più ampio, ci rivolgiamo a tutti coloro che vogliono vivere da professionisti il calcio amatoriale e che, attraverso la pratica di una passione, quale il calcio, hanno voglia e volontà di recuperare una condizione fisica ottimale, avvalendosi anche e soprattutto del supporto dei professionisti che compongono il nostro staff per riuscirci. Lavoro sodo quindi, ma che consente anche di staccare la spina, di accantonare per un paio d’ore lo stress e le preoccupazioni legate al lavoro, piuttosto che il nervosismo conseguente ad una lite familiare. Da noi, la pratica sportiva diventa un momento di svago, ti chiudi in un mondo a parte, avulso da tutto e da tutti, lavori ridendo e scherzando, in un clima sereno ed amichevole.

Per i Blues, inoltre, il gioco del calcio non ha età: non esiste un età ideale per praticarlo ed è altrettanto sbagliato pensare che può partecipare solo chi sa giocare, noi non escludiamo nessuno. L’unica selezione che applichiamo è di tipo caratteriale: se sei un soggetto capace di coesistere armonicamente in un gruppo ed altrettanto in grado di rispettare le regole, allora puoi entrare a far parte dei Blues. Non ci interessa in quale categoria hai militato e quanto sei dotato tecnicamente. Come detto precedentemente, fanno parte della rosa persone che, in passato,hanno annusato il calcio semi-professionistico, poi, vuoi per sfortuna o per altri fattori, non sono riusciti ad affermarsi a livelli più alti, ma, attraverso la nostra realtà, non sono stati costretti ad archiviare le scarpette nel cassetto dei ricordi, né tantomeno ad abbandonare l’agonismo e, con le dovute libertà, riusciamo a fargli rivivere le emozioni e le situazioni vissute da semi-professionisti.”

Qual è il messaggio del quale i Blues United si fanno portatori?

“Sicuramente quello di praticare lo sport e di non rinunciarvi. Praticate lo sport, nonostante la famiglia, il lavoro, coltivate la vostra passione e consentite allo sport di diventare un appuntamento imprescindibile, al pari degli altri impegni che compongono la vostra quotidianità. Noi Blues siamo una palestra del calcio, onorata e ben felice di accogliere chiunque abbia desiderio e piacere di perseguire la propria passione insieme a noi.

Pertanto, nel salutare affettuosamente i lettori di Spazionapoli, invito coloro i quali abbiano curiosità e voglia di conoscerci da vicino a visitare il nostro sito internet www.bluesunited.com oppure dando una sbirciata alla nostra pagina ufficiale di  Facebook.”

Luciana Esposito

Riproduzione Riservata

 



ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl