shinystat spazio napoli calcio news Alvaro Pereira, scatto dell'Inter e Napoli quasi bruciato

Alvaro Pereira, scatto dell’Inter e Napoli quasi bruciato


L’Inter si avvicina a grandi passi ad Alvaro Pereira. Il blitz condotto da Marco Branca nei giorni scorsi a Oporto ha dato i suoi frutti, considerato che l’offerta nerazzurra (10 milioni più 1,5 di bonus legati al rendimento) ha superato quella del Napoli (9 più bonus) e quella del Chelsea che, al momento, pare defilato nella volatona per l’uruguaiano. Un’accelerazione, quella data da Palazzo Saras, motivata dalla duttilità dell’allievo di Oscar Tabarez che può fare indifferentemente l’esterno basso o alto coprendo tutta la corsia sinistra (l’idea di Stramaccioni resta sempre quella di dirottare Nagatomo a destra, sempre che Maicon non resti alla base…). A rendere tutti ancor più ottimisti gli ottimi rapporti tra Branca e il presidente Pinto da Costa, cementatisi pure nell’ambito della cessione di Guarin all’Inter. Ciò non toglie che il club rinunci, in nome dell’amicizia con l’Inter, a far valere le proprie ragioni per il cartellino del giocatore: il Porto valuta Pereira 15 milioni e potrebbe anche dire no alla proposta arrivata da Milano (ieri si è tenuto un vertice operativo alla presenza di Alejandro Pinto da Costa, figlio del presidente del Porto). Il che costringerebbe i nerazzurri a un rilancio, un’ipotesi peraltro già presa in considerazione da Massimo Moratti che, dopo aver perso Lucas e Paulinho non può permettersi altri testacoda sul mercato.

QUADRIENNALE Soltanto il fatto che l’Inter abbia deciso di portare avanti l’affare è emblematico sulle volontà nerazzurre: alla luce delle poche risorse a disposizione, la decisione di puntare forte su Alvaro Pereira investendo una cifra peraltro considerevole in tempi di recessioni dimostra quanto il club punti sull’uruguaiano per cui è pronto un contratto quadriennale. L’interessato, dopo l’amichevole tra Francia e Uruguay (uno scialbissimo 0-0 nella prima di Deschamps sulla panchina dei Bleus), è apparso logicamente alquanto criptico, ma ha fatto sapere a chi gli sta vicino di attendere notizie alquanto importanti già nei prossimi giorni: “Per il momento sono un giocatore del Porto e preferisco non parlare del mio futuro. Ci sono tante voci di mercato, ma la cosa più importante è continuare ad allenarmi, restando sempre tranquillo. In questi giorni ho provato a dare il massimo per l’Uruguay, ora penserò solo al Porto. Il campionato italiano? Molti compagni di Nazionale giocano in Italia, quindi seguo la Serie A, ma per ora voglio pensare solo al Porto, quelle sul mio conto sono soltanto voci“. Il primo ad augurarsi che il ragazzo trovi presto una nuova squadra è proprio Tabarez, preoccupato da Ct della Celeste che Pereira continui a non trovar posto nel Porto.

Fonte: Tuttosport