shinystat spazio napoli calcio news Esterno, in corsa anche Santon e Mesto. Ma c'è un nome a sorpresa

Esterno, in corsa anche Santon e Mesto. Ma c’è un nome a sorpresa


Caccia aperta all’esterno. Il ds Bigon non è in vacanza nemmeno a Ferragosto e sta sondando il campo per regalare a Mazzarri l’ultimo (forse il penultimo) tassello ad una rosa ormai delineata, cercando di mandare in porto l’operazione entro il 20. La delusione Balzaretti è ancora tagliente, perchè l’ex palermitano corrispondeva perfettamente all’identikit di società e tecnico. La questione Cissokho è impantanata, c’è sempre un sostanziale divario sulle cifre dell’ingaggio con il terzino francese. Voci dall’Inghilterra parlano dell’interessamento del Napoli per Davide Santon, ex Inter e ora perno del Newcastle. La società d’Oltremanica è disposta a sedersi al tavolo sulla base di almeno 9 milioni di euro. De Laurentiis è attratto dal calciatore, ma ci sono le perplessità del mister riguardo un suo possibile adeguamento al 3-5-2. Il ragazzo è abituato ai meccanismi della difesa a quattro e i tempi di inserimento sarebbero troppo dilatati.

VECCHI AMICI. Sale in cattedra, così, la candidatura di Giandomenico Mesto. Il classico vice-Maggio tanto sospirato, date anche le caratteristiche del calciatore genoano. Classe ’82, grande esplosività fisica e accortezza nella fase difensiva, fattori determinanti per entrare nelle mire dell’allenatore azzurro. Tra l’altro i due si conoscono molto bene dopo le annate emozionanti condivise a Reggio Calabria. Non rientra nei piani di De Canio e il costo del suo cartellino si aggira intorno ai 3,5 milioni di euro. La Lazio, però, sarebbe pronta ad una concorrenza serrata. Inoltre percepirebbe uno stipendio relativamente contenuto, in linea con i parametri del club di De Laurentiis.

LUPO ANZIANO. Ma lo scoop di giornata arriva dal sito goal.com. Il Napoli sarebbe piombato su Gianluca Zambrotta. L’ex campione del mondo si è svincolato dal Milan a fine giugno e la sua richiesta di ingaggio non va oltre 1,5 milioni. 35 anni sono tanti, ma prepotenti sono anche la caratura internazionale e il bagaglio di esperienza. Non verrebbe certo a strappare il posto ad uno dei nostri esterni, ma se centellinato e adoperato con cura può ancora regalare soddisfazioni. Dopo le ultime stagioni rossonere in chiaroscuro, il veterano comasco assapora il riscatto e le lusinghe partenopee potrebbero esaltarlo. E’ molto apprezzato da Mazzarri e, per ora, ha rifiutato le avances estere. Sui calciatori al capolinea la città di Pulcinella provoca un effetto rivitalizzante. Il fascino di un’ipotesi allo stato attuale ancora remota.