De Sanctis: "Quagliarella era geloso del Pocho"

De Sanctis:

Colse tutti di sorpresa la notizia della cessione di Fabio Quagliarella alla Juve. La squadra stava per scendere in campo per la gara di ritorno contro l'Elfsborg che, grazie ad una doppietta di Cavani, permise al Napoli di arrivare ai gironi di Europa League. Colse di sorpresa i tifosi che erano giunti in Svezia per seguire la squadra e chi era invece rimasto a casa. Si son detti fiumi di parole sulle motivazioni che portarono a quell'addio, ricordiamo il colloquio tra i tifosi e Quagliarella proprio dopo l'incontro contro l'Elfsborg, ma senza sapere mai la verità. Oggi il quotidiano vesuviano Metropolis pubblica delle dichiarazioni rilasciate da Morgan De Sanctis al Pm che segue il caso Gianello in cui, il portiere azzurro, esprime un pensiero strettamente personale circa le motivazioni che spinsero l'attaccante stabiese a chiedere di essere ceduto. Secondo De Sanctis "Quagliarella, a mio avviso, è andato via da Napoli perché sostanzialmente non si è ben adattato all'ambiente: egli non comprendeva l'eccessivo amore dei tifosi per Lavezzi" inoltre per lo stabiese il Pocho poco si sposava con le sue caratteristiche tecniche. Chissà se arriverà mai il momento di mettere il punto finale su questa vicenda.

Fonte: resport

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram