Napoli, vincere la Coppa Italia per il definitivo salto di qualità

Napoli, vincere la Coppa Italia per il definitivo salto di qualità

"La Coppa Italia è il trofeo meno importante, quello più snobbato dalle società di calcio del nostro Paese". E' questa la frase che, ad ogni inizio di stagione, la maggior parte dei tifosi legge sui giornali ed ascolta alle radio sportive quando si parla della coppa nazionale. Anche gli allenatori non fanno nulla per dimostrare il contrario, schierando nelle prime gare i calciatori che in campionato trovano meno spazio.

Quando ci si avvicina alla possibilità di approdare in finale però, la musica cambia: la Coppa Italia diventa ambita, la voglia di metterla nella propria bacheca dei trofei cresce e le squadre si danno battaglia per arrivare fino in fondo. Quest'anno il Napoli è riuscito, dopo averla sfiorata nelle due stagioni passate, a conquistare il pass per la finale e dovrà giocarsela con la Juventus campione d'Italia. All'ombra del Vesuvio si respira l'atmosfera delle grandi occasioni, i napoletani per le strade non fanno altro che parlare degli azzurri e della possibilità di tornare a vincere. Ventidue anni senza un trofeo sono tanti, troppi per una città che vive di calcio.

Vincere però non sarebbe importante soltanto per arricchire la bacheca del club, ma anche per dare nuova linfa vitale all'ambizioso progetto di Aurelio De Laurentiis. Approdato a Napoli nel settembre del 2004, il presidente azzurro ha regalato al club partenopeo soddisfazioni sempre crescenti, ritornando in serie A dall'ex C in appena tre anni, riconquistando l'Europa League attraverso l'Intertoto, poi la gara di Liverpool, i sedicesimi di finale con il Villareal, la lotta per lo scudetto della passata stagione ed infine l'immensa esperienza in Champions fatta quest'anno. La Coppa Italia sarebbe il primo trofeo vinto nella gestione De Laurentiis, il primo dopo "l'era Maradona", e porterebbe il progetto del Napoli verso il definitivo salto di qualità. I tifosi vogliono vincere e, dopo 8 anni, il programma del presidente prevede questo. Vincere aiuta a vincere, ad agosto ci sarà la Supercoppa ed il Napoli non può farsi scappare l'opportunità di aprire un ciclo di successi importante. Inoltre i grandi calciatori presenti in rosa, persa l'opportunità di rigiocare la Champions nella prossima stagione, sarebbero ancor più motivati a restare in un club che inizia finalmente a vincere e la rosa non verrebbe così indebolita.

La storia inoltre ha voluto mettere la Juventus tra il Napoli e la coppa: proprio la Juventus, i cui tifosi da sempre deridono i supporters azzurri per la mancanza di titoli in bacheca. Nella città partenopea c'è una rivalità sportiva con i bianconeri molto accesa e stavolta, almeno stavolta, vuole essere Napoli a cantare. Nel caso in cui tutto dovesse andare storto, resterà la soddisfazione per essere arrivati all'Olimpico a giocarsi qualcosa di importante, ma Napoli è ormai pronta per vincere e vuole farlo proprio contro il suo miglior nemico.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram