Mazzarri, Terzo posto? "Udinese è la favorita"

Mazzarri, Terzo posto?

Durante la conferenza stampa alla vigilia di Bologna Napoli, il tecnico Walter Mazzarri ha risposto ad alcune domande: Terzo posto? "Meno se ne parla meglio è, sono scaramantico. Per me la favorita è l'Udinese visto il calendario.Noi andiamo ad affrontare una delle squadre più in forma del momento e rivelazione del campionato. Il Bologna è la squadra che ha fatto più punti di tutti dopo Juve, Milan e Napoli nel girone di ritorno. Hanno uomini importanti ed un grande allenatore che ha dato alla squadra i giusti meccanismi. Giocano in modo simile a noi, con la difesa a tre e questo ci fa onore.  Il Bologna sarà un ostacolo duro anche perchè contro il Napoli tutti vogliono fare bella figura per cercare una prestazione ed un risultato prestigioso. Sì, questa è la madre delle tre finali."

"Vorrei si giocasse in casa anche se siamo in trasferta. Chiedo ai tifosi un clima infuocato, domani ci giochiamo tutto il campionato, ma voglio sottolineare che comunque vada a finire, questa stagione è stata ottima per ciò che abbiamo fatto in Champions e per la finale di Coppa Italia che ancora dobbiamo affrontare".

Sulla formazione: "io schiero sempre la squadra che mi da più garanzie, e infatti gli uomini che ho messo finora mi hanno dato grandi soddisfazioni e risultati utili. Ma anche i cambi sono fondamentali ecco perché avere più top players in squadra è fondamentale. Per me conta il singolo e il collettivo. Con il Palermo Hamsik Cavani e Pandev sono stati i migliori in campo"

Sul Pocho:  "Lavezzi si sta allenendo benissimo è una carta importante che possiamo giocarci a partita avviata anche perchè è un uomo di qualità che può inserirsi a match in corso. In questo momento è giusto che giochino i primi tre e poi è bello avere la chance di un Lavezzi che scalpita e che è pronto ad entrare. Anche questo significa crescita, la concorrenza rende la squadra più competitiva".

Sulla difesa: "Campagnaro non sta benissimo e non voglio rischiarlo, Grava non è al top. Penso che giocheranno Britos Cannavaro e Aronica"

Poi conclude con un pensiero su Delio Rossi: " Io sto con Delio Rossi. Per me questo episodio significa solo che è arrivato il momento di mettere regole che tutelino gli allenatori. I calciatori hanno un trentesimo delle nostre responsabilità e devono rispettarci. Io sono con Delio Rossi, lo dico chiaramente. Quando un calciatore fa un gesto eclatante e non rispetta la scelta dell'allenatore è giusto che paghi. Mandare a quel paese un allenatore è diventato un gioco ed è un comportametno che danneggia anche la squadra. Se un calciatore non si sottopone a certe regole comportamentali deve essere sanzionato sia disciplinarmente che economicamente".

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram