Telenovela Lavezzi: verità, bugie e qualche tira e molla di troppo..

Telenovela Lavezzi: verità, bugie e qualche tira e molla di troppo..

La situazione del Pocho Lavezzi sta, in questi ultimi giorni, riempendo pagine e pagine di riviste sportive. Ed ecco tutti i lettori a chiedersi la stessa, rindondante, domanda: Partirà o non partirà da Napoli? 

Difficile dare delle risposte quando nemmeno i diretti interessati hanno notizie in merito. Quello che, però, è opportuno fare, è chiarire definitivamente la questione riportandola a dei punti fondamentali:

INGAGGIO- L'agente di Lavezzi,  Mazzoni, chiede, per il suo assistito, che il suo guadagno per il nuovo anno calcistico alle porte arrivi ad una somma pari a 4 milioni di euro. Questa cifra, del tutto improponibile per il club azzurro, è troppo elevata anche per altre realtà del calcio italiano che devono sempre tener presente la nuova legge sui bilanci in attivo e non possono permettersi grandi colpi di testa.

INCONTRO CON LA SOCIETA'- Ancora nulla è stato stabilito e non è avvenuto alcun incontro tra De Laurentiis e Mazzoni. Gianluca Di Marzio afferma che le due parti si incontreranno a breve per decidere del futuro del Pocho.

OFFERTE UFFICIALI- Non sono ancora arrivate, ad oggi, offerte ufficiali per il calciatore. Tutte le squadre di cui si parla, tra cui l'Inter, lo Zenit e il PSG sono solo ipotesi più o meno probabili. 

LAVEZZI OPPRESSO DAI TIFOSI- Stando a quanto dichiarato ai microfoni Mediaset da Raffaele Auriemma, il Pocho si sentirebbe oppresso dai tifosi napoletani. Questa insofferenza non è di certo una novità per l'ambiente partenopeo. Anche nell'intervista rilasciata a SportWeek, Lavezzi aveva parlato della sua "prigione dorata", dicendo di desiderare una vita più tranquilla e normale. 

MAZZARRI- Il Mister dice di aver parlato molto con Lavezzi e che, momentaneamente, il suo interesse è tutto rivolto a questo importantissimo terzo posto che consentirebbe alla squadra azzurra di sperare ancora nella Champions League. 

DE SANCTIS- Mentre l'allenatore attutisce il colpo, il portiere del Napoli cerca di riportare tutti verso un obiettivo lontano da quello che la stampa sportiva sta, in questi giorni, rendendo di principale interesse . Che Lavezzi vada via o meno, stando alle parole del portiere, è marginale rispetto alla squadra nel suo complesso. Quello che conta è il Napoli e tutto il resto passa in secondo piano. Nessun giocatore deve diventare simbolo di una squadra intera fatta da una rosa ben più ampia. Chi ama il Napoli, pensi al Napoli.

Riproduzione Riservata

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram