Avversarie Champions: Everton-Chelsea 2-0, notte fonda per Villas-Boas

Steven-Pienaar_2552635
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

I grattacapi di André Villas-Boas continuano ad aumentare. Nella venticinquesima giornata di Premier League il Chelsea cade al Goodison Park sotto i colpi di un Everton disciplinato, battagliero e abile nello sfruttare al massimo le lacune recidive dei Blues.

La disfatta trova una sua forma ad appena cinque giri di lancette quando il sudafricano Pienaar si inserisce nella difesa da brividi della formazione londinese (guidata da Ivanovic, il peggiore della partita) e punisce Cech per l’1-0. La poca tranquillità della retroguardia ospite si aggiunge alla sterilità offensiva  del solito Torres non pervenuto. L’attaccante spagnolo, inoltre, è oggetto di pesanti fischi da parte dei tifosi dei Toffees a causa del suo lungo passato tra le fila dei “nemici” cittadini del Liverpool. La timida reazione del Chelsea si sviluppa sulle corsie esterne attraverso gli inserimenti di Mata e Sturridge, i passaggi geometrici di Essien e l’occasione clamorosa di Lampard al 28′ che finisce di poco a lato: un fuoco di paglia.

Nella ripresa la situazione peggiora, i Blues non riescono a costruire un’azione degna di tale nome ingabbiati dal pressing a tutto campo dell’Everton. Come conseguenza inevitabile di tanta pochezza, arriva il raddoppio della formazione allenata da David Moyes. La firma è di Stracqualursi, attaccante classe ’87 in prestito dal Tigre, servito da uno splendido suggerimento di Donovan. L’epilogo del match, senza capo né coda, consegna la panchina dello Special Two intenta a vibrare pericolosamente.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Segnala a Zazoom - Blog Directory