shinystat spazio napoli calcio news 22a di Serie A. Ritorno ai vecchi tempi

22a di Serie A. Ritorno ai vecchi tempi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La 22a giornata di A sarà sicuramente caratterizzata dal match-clou del Meazza che vedrà impegnate Milan e Napoli, e soprattutto dal suo stile molto “vintage”, ossia senza posticipi serali a causa delle avverse condizioni climatiche che in questi giorni stanno coinvolgendo l’Italia. Tranne Cesena v Catania, già rinviata giorni fa, tutte le altre rimanenti partite dovrebbero svolgersi in maniera più o meno normale.

GENOA v LAZIO (ore 12.30)
Partita che sulla carte potrebbe regalare tanto spettacolo e molte reti. Klose e Palacio saranno i due traini a cui le loro squadre si appiglieranno per portare a casa i tre punti. Il Genoa ha saltato il turno infrasettimanale, a causa del rinvio della partita di bergamo, la Lazio invece vine dal convincente successo sul Milan. I grifoni saranno più freschi, e su un campo pesante come quello di Marassi, potrebbe essere un fattore decisivo.

PALERMO v ATALANTA (ore 15.00)
Il Palermo, dopo il pirotecnico pareggio sotto la neve di Milano cerca, contro l’Atalanta, di dare una certa continuità al suo rendimento. L’Atalanta, dopo la vittoria di Cesena, farà ancora a meno di Denis ancora fermo per squalifica. Miccoli ed i suoi, inoltre, posso sparare qualche cartuccia in più al Barbera, fortino abbastanza ermetico.

LECCE v BOLOGNA (ore 15.00)
Partita molto delicata per entrambe le formazioni. Il Lecce deve tirarsi fuori dalla sabbie mobili della zona bassa, e per farlo deve obbligatoriamente vincere questa partita. Il Bologna non se la passa tanto meglio e pertanto deve cercare di fare punti al Via del Mare per non farsi risucchiare dal vortice della zona retrocessione.

CHIEVO v PARMA (ore 15.00)
Partita equilbrata tra due squadre che veleggiano in posizioni di classifica abbastanza tranquille. Il Chievo si è ripreso, a Novara, i tre punti precedentemente persi in casa con la Lazio, mentre il Parma cerca tre punti che mancano dalla 18a giornata (3-1 in casa, contro il Siena). Anche qui, il campo pesante ed il clima rigido reciteranno un ruolo fondamentale ai fini del risultato finale.

ROMA v INTER (ore 15.00)
L’altro big match della giornata. I giallorossi devono immediatamente riscattare la brutta figura rimediata al Sant’Elia, e la partita contro l’Inter capita a pennello. Tre punti contro i nerazzurri vorrebbero dire un iniezione di fiducia e soprattutto rosicchiare tre punti ad una diretta concorrente per la zona Champions League. Inter, invece, che deve riassettare la difesa, capace di cvanificare il poker di Milito, facendosi infilare da Miccoli con sbalorditiva (negativamente parlando) facilità.

FIORENTINA v UDINESE (ore 15.00)
La Fiorentina ha riposato durante la settimana, mentre l’Udinese ha vinto, faticando, contro il Lecce. I viola, quindi, sono reduci dalla vittoria casalinga col Siena e tentano di dare una sterzata alla loro classifica con la seconda vittoria consecutiva contro l’Udinese che, nonostante la brillantissima posizione in classifica, fuori casa sta mostrando qualche piccola difficoltà.

JUVENTUS v SIENA (ore 15.00)
Turno abbastanza agevole per la capolista, che avrà un occhio di riguardo anche al Meazza, nella speranza che il Napoli possa fermare il Milan. Ciò vorrebbe dire, in caso di vittoria di Pirlo e compagni, la prima vera fuga di questa stagione. Il Siena non va, comunque,  sottovalutato anche perchè la Juventus ha dimostrato di soffrire parecchio, allo Juventus Stadium, squadre tecnicamente meno dotate.

NOVARA v CAGLIARI (15.00)
Per il Novara è davvero l’ultima chance. Dopo la sconfitta interna col Chievo, o vince o la Serie B diventa molto più di una possibilità. Il Cagliari viene dalla bella vittoria con la Roma e tutto sommato al Piola anche un punto sarebbe gradito, anche se l’occasione di fare bottino pieno è allettante.

ANTONIO SALVATI 

Preferenze privacy