shinystat spazio napoli calcio news Allegri: "Tra Ibra e gli altri attaccanti non c'è nessuna incompatibilità. Il Napoli è un'ottima squadra, servirà il giusto equilibrio per affrontarli"

Allegri: “Tra Ibra e gli altri attaccanti non c’è nessuna incompatibilità. Il Napoli è un’ottima squadra, servirà il giusto equilibrio per affrontarli”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il tecnico del Milan Massimiliano Allegri, prima di parlare della sfida di domani tra i rossoneri e il Napoli, ha voluto fare una premessa commentando gli ultimi rumors che vedrebbero lo spogliatoio del Milan in preda ai malumori:

Le sconfitte fanno sempre male, ma non va dimenticato che abbiamo un punto in meno rispetto all’anno scorso, siamo in semifinale di Coppa Italia e in corsa per la Champions League. Ci sta che il primo accusato sia io, però veniamo da momenti decisamente peggiori. Serve equilibrio, la squadra non ha perso i suoi valori, non siamo diventati scarsi in una settimana. Ci sono assenze che non mi permettono di fare scelte e valutazioni diverse di partita in partita, ma io sono comunque contento di quelli che ho a disposizione. Io sono soddisfatto, poi nel calcio è tutto opinabile, ma l’importante è avere equilibrio, lo ripeto, sia quando le cose vanno bene che quando vanno meno bene. L’obiettivo è quello di arrivare a conquistare tutti gli obiettivi per cui giochiamo. Nello spogliatoio non c’è nessun problema”.

Commenti mirati su Ibrahimovic, croce e delizia, e sui recuperi nell’organico a disposizione:

Nella passata stagione Zlatan ha avuto un rendimento strepitoso, e quando accusava qualche flessione c’erano Pato e Robinho a sostituirlo decorosamente in fase realizzativa. Ora, invece, ci mancano le reti degli altri attaccanti per via di tanti fattori, e tra questi non c’è l’incompatibilità di reparto. Ibra sta bene con Robinho, con El Shaarawy, si potrà trovare molto bene con Maxi Lopez, sta facendo passi avanti anche Pato. Mal di pancia? A Milanello abbiamo le scorte di Maalox. Infortuni? Pato, Boateng e Aquilani. Difficile che li recuperi per l’Arsenal e non voglio crearmi aspettative. Stanno lavorando bene, stanno facendo tutto il possibile, ma è difficile al momento “.

Giudizio sul Napoli, sulla “crociata” di Mazzarri contro gli arbitri, e la probabile formazione da mandare in campo:

Gli azzurri hanno valori importanti, sia nei singoli che nel collettivo. Prima o poi riusciranno a rientrare nei piani alti della classifica. Dossier sugli errori arbitrali di Mazzarri? Quando uno subisce tende ad evidenziarlo, ma stanno facendo bene. Domani giocheremo con due punte e dei cinque centrocampisti ne starà fuori uno. Antonini è favorito su Mesbah, è l’unico ballottaggio difensivo che considero“.

 

Preferenze privacy