shinystat spazio napoli calcio news
Preferenze privacy

Aronica resta in azzurro! A breve la firma per il rinnovo del contratto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

E finalmente è arrivato il grande momento anche per Totò Aronica, uno dei capisaldi della difesa azzurra. Dopo le innumerevoli voci su una sua presunta cessione negli ultimi giorni di mercato, assieme ad una firma che non arrivava, tutti si erano lasciati impensierire da una possibile dipartita di quello che ormai viene definito il “lucchetto palermitano” della squadra di Mazzarri. Più di cento le sue presenze con la maglia azzurra e le sue prestazioni,7 in Coppa,6 in Champions e ben 92 in Campionato, hanno stupito tutti. In una difesa che spesso viene tanto criticata, non si può di certo nascondere che proprio quest’uomo ha rappresentato, spesso, una certezza per la squadra. A 34 anni appena compiuti, il rinnovo appare una garanzia di continuità importante per lui e per la squadra. Non di rado, infatti, l’allenatore livornese ha elogiato le qualità morali di Salvatore Aronica, capace di compattare la squadra e creare armonia anche fuori dal campo. Insomma, la conferma che arriva del rinnovo del suo contratto appare, oggi, la conferma della volontà del calciatore di continuare e poi terminare in azzurro la sua carriera. E il suo procuratore, Alessandro Moggi, è intervenuto alle frequenze di Radio Crc, per dare conferma del rinnovo che avverrà nei prossimi giorni:

Siamo ai dettagli per il rinnovo del contratto, manca la firma che arriverà nei prossimi giorni. Ho ricevuto offerte per Aronica da diversi club, qualcuno lo ha anche detto pubblicamente. Il Napoli però ha tenuto duro ed il mio assistito è contento di rimanere nella formazione di Mazzarri. In realtà Aronica non ha mai manifestato la volontà di andare via da Napoli e la società azzurra non ha mai voluto cederlo. Salvatore è uno dei capisaldi del Napoli.

Fonte: Corriere dello Sport

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI