Abate: “A Napoli la più grande delusione della mia carriera”

Ha militato nella compagine azzurra nella stagione 2004 – 2005 collezionando 29 presenze e 2 goal in campionato. Veloce sulla fascia, ha coperto diversi ruoli durante la sua carriera: da ala a esterno di centrocampo, poi terzino. A Napoli era soprannominato “Tecno”.

Parliamo di Ignazio Abate, 25 anni, originario della provincia di Avellino, attuale difensore del Milan. In occasione dell’assegnazione di una Medaglia d’onore al merito sportivo, fortemente voluta dai cittadini del suo paese natale, i microfoni di Sky sono andati a fargli visita.

“Il Milan è come una famiglia – ha dichiarato l’ex azzurro – ho la fortuna di avere dei compagni straordinari, delle persone meravigliose, mi sento fortunato.” Riguardo al Napoli, invece, e alla sua stagione all’ombra del Vesuvio, ha detto : “Con il Napoli ho vissuto la più grande delusione della mia carriera, lo spareggio perso ad Avellino. Avessimo vinto sarei rimasto quasi certamente anche in Serie B in comproprietà. Quella azzurra è senza dubbio la mia seconda maglia.”

E per quanto riguarda i regali che desidera trovare sotto l’albero, il giovane terzino della Nazionale Italiana, nomina la Champions, Scudetto ed Europa League: doni, che anche alcuni giocatori del Napoli desiderano scartare. Noi speriamo si avverino i desideri di tutti loro, ma soprattutto che ad arrivarci per prima, ai tanto ambiti regali, siano quelli vestiti d’azzurro.

Babbo Natale … avvisato, mezzo salvato!

 

Francesca Forte

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI