Zero a zero… Il dramma dei cinquanta Euro…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

19 Novembre 20.45, Stadio San Paolo

Napoli e Lazio sono pronte a riprendere la marcia verso lo scudetto.

Napoli dice a Lazio: “Sicura di voler giocare? Guarda che … ì t facc mal!”

Lazio risponde: “Guarda che noi qui in cima all’olimpo non temiamo il dolore del fisico!”

Napoli allora inizia a giocare di Santa ragione, talmente santa che persino San Gennaro prende sonno.

E mentre tutti dormono tranquilli e Beati Cissè non ci riesce: oggi al Varcaturo non ha messo il giusto fattore protettivo sulla sua pelle delicata, mettici i potentissimi fari del San Paolo e stasera gli si è scatenato un eritema proprio sulle stelline fresche tatuate.

San Gennaro, dagli spalti, si è allora rinvenuto e ha chiamato l’amico Luigi Maria Monti Santo protettore della pelle… Tu .. tu… tuuu… :

Luigi Maria Monti: “Pronto? Gennarì Sì pop tù?”

San Gennaro: “Certo Mary! E’ da quando ti hanno fatto Santo c’  nun t faje sentì cchiù! Senti c’ho a uno in campo, qua a San Paolo… Un nero che piglia l’eritema a Novembre! Solo a Napoli poteva succedere… Solo tu mi puoi aiutare!”

Luigi Maria Monti: “Marò Gennarì non sai come ti aiuterei… Ma proprio non posso… Ma scusa, non hai visto che m’hanno fatto Presidente Del Consiglio?”

San Gennaro: “Noooo…. Ma allora eri tu? Wuà sembri proprio un giovanotto là in mezzo lo sai?”

Luigi Maria Monti: “Gennarì, grazie per il complimento!!! Però sai che è? Non è che ci vuole assai per sembrare un giovanotto in mezzo ai politici italiani!”

San Gennaro: “Eppure hai ragione và… Vabbè jà, mo faccio fulminà due lampadine e torniamo tutti a dormire beati come prima!”

Luigi Maria Monti: “Ok caro! Salutami Lucarelli… Siamo praticamente cresciuti assieme!”

E stacca. San Gennaro fischia allora la fine del primo tempo e mette in atto il piano sulle lampadine nuove di zecca.

Inizia il secondo tempo con qualche faro di meno. Cavani fa un gol regolare ma a causa del buio nessuno se ne  accorge.

Solo De Laurentis si accorge che qualcosa non va. Si reca dunque sulla bacheca di Costantino Iodice, elettricista italo americano amico del Pocho incaricato di sistemare l’illuminotecnologia del San Paolo. Gli posta sulla bacheca pubblica il seguente messaggio: @Mariuol t’è fatt cinquant’eur. POS E’ SORD!

Costantino, ferito nell’animo, va su twitter e twitta al compagno @pocho ò mast tuoj è pop nu ragn.

Pocho allora, incazzato nero col masto che ha offeso il compagno, decide segretamente di fargliela pagare… E… Se è vero che quando il Pocho la vorrebbe cogliere non la coglie,,, allora è vero che : Quando non la vuole cogliere poi la coglie!

Fu così che perdemmo il conto delle palle che Ezequiel ha tirato davvero nella direzione della porta .. E fece cacciare LA FAMOSA  SCIENZA pure a Marchetti…

Finisce Zero a Zero e i calciatori della Lazio abbandonano lo stadio senza neanche farsi la doccia…

 

San Gennà: “Fà ngazzà a Lavezzi più spesso… E proteggi… La citta DELLA SCIENZA!”.

 

di Brigida Rastiello

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

shinystat
Preferenze privacy