shinystat spazio napoli calcio news Heyncknes: "Il Napoli è una squadra forte. Siamo pronti a sfidare anche il pubblico"

Heyncknes: “Il Napoli è una squadra forte. Siamo pronti a sfidare anche il pubblico”


Si è svolta all’interno dell’Hotel Vesuvio la conferenza stampa pre partita del Bayern Monaco a cui sono intervenuti il tecnico Heynckes e i calciatori Schweinsteiger e Diego Contento.

Bastian Schweinsteiger: “Diego Contentoi ci ha parlato molto di Napoli e del calore dei suoi tifosi. Domani troveremo uno stadio completamente esaurito ma sappiamo che è una partita importante e faremo di tutto per vincerla. Ritengo che il Napoli sia la squadra più forte della Serie A e che gioca sempre all’attacco. Noi abbiamo un’ottima difesa ma potrebbe essere una gara decisa dagli episodi. Il girone è difficile e penso che sia il Manchester che il Napoli hanno ottime possibilità di passare il turno”

Diego Armando Contento: “Sono molto contento per questa gara che per me è molto speciale in quanto i miei genitori sono di Napoli. Parlo poco italiano ma in compenso so parlare bene in napoletano. Ho sempre seguito e rispetto il Napoli e Cavani, Hamsik e Lavezzi sono i giocatori più forti e giocano un ottimo calcio. Per me Napoli è una città da sogno”.

Josef Heynckes: “Abbiamo cominciato bene questo girone di Champions e vogliamocontinuare su questa strada. Non sarà una partita facile e per questo ho studiato molto bene il Napoli che gioca un calcio differente da quello delle altre squadre italiane ed ha undici giocatori di altissimo livello. Nel Bayern ogni giocatore gioca anche per il compagno sia in fase difensfiva che in quella offensiva fasi che sappiamo fare bene. Sappiamo dell’atmosfera calda che ci sarà domani ma abbiamo una squadra abituata e dei tifosi che ci sosterranno. Penso che non abbia senso ricordare la semifinale di venti anni fa. Il Napoli cercherà di sfruttare l’entusiasmo del suo pubblico e ha già vinto partite importanti come quelle contro il Milan e il Villarreal e ha pareggiato a Manchester. Ma ovviamente ogni squadra ha il suo punto debole”.