shinystat spazio napoli calcio news Il Mattino: Cavani pazzo per il Napoli

Il Mattino: Cavani pazzo per il Napoli


Riecco Cavani, giornata intensissima, torna dall’Uruguay, si allena e conferma la sua voglia di gol e di essere sempre in campo, già domani sera contro il Parma al San Paolo. Poi in serata si rilassa con sua moglie Soledad e il piccolo Bautista alla festa della figlioletta del compagno di squadra Santana. Edinson vuole sfogare in campo tutta l’amarezza per il furto subito nella sua abitazione a Lucrino mentre era impegnato con la Celeste nelle partite di qualificazioni per i Mondiali.

Ieri accompagnato da uno dei suoi procuratori, Claudio Anellucci, ha sporto denuncia ai carabinieri: c’era da ricostruire l’inventario. Un danno più affettivo che economico, nel senso che non sono stati portati via oggetti di un valore economico particolarmente rilevante ma il Matador è stato colpito nei ricordi perché tra le varie cose sono state rubate magliette dell’Uruguay che ha indossato agli esordi. I carabinieri stanno continuando a seguire la pista rom che sembra quella più accreditata per risalire ai responsabili del furto in casa Cavani.
Ora il Matador vuole mettere definitivamente da parte la disavventura dei giorni scorsi, sta valutando concretamente l’eventualità di cambiare casa e si è rituffato nel lavoro con l’entusiasmo di sempre. Non è scalfito il suo amore verso la gente di Napoli, verso i tifosi: il furto è stato metabolizzato come una brutta avventura che poteva capitare in qualsiasi parte del mondo e solo effetto dell’opera di delinquenti e basta. Per Edinson il modo migliore per stare bene con se stesso è quello di giocare il più possibile e nel miglior modo possibile.
Smaltite le fatiche con la Celeste (due presenze e un gol, quello contro la Bolivia) si sente già pronto per sfidare il Parma. Il Matador è così, generosissimo, non si risparmia e vuole sempre dare una mano ai compagni. Avrebbe giocato anche al «Meazza» contro l’Inter, fu frenato solo dai medici azzurri: contro il Parma vuole esserci dall’inizio e ci sarà. Vuol giocare e vuole segnare per riprendere la corsa verso il titolo dei bomber: ha segnato tre gol in campionato, tutti nella stessa partita contro il Milan al San Paolo. Poi le due reti in Champions, una al Manchester City e l’altra al Villarreal.
Contro il Parma sostanzialmente sarà Napoli vero. Solo un mini turn over quello che in mente Mazzarri, due novità rispetto alla formazione di Milano contro l’Inter (a parte il rientro di Cavani al posto di Pandev ancora indisponibile per l’infortunio muscolare). Sono annunciate solo due novità, entrambe a centrocampo: Dzemaili al posto di Gargano e Dossena per Zuniga. Mazzarri sembra intenzionato a dare una chance dall’inizio allo svizzero, al rientro dopo l’infortunio accusato a Verona contro il Chievo, proprio contro la sua ex squadra, il Parma. Dossena è un titolare a tutti gli effetti, soprattutto nelle gare casalinghe dove si presuppone un lavoro difensivo diverso.
Poi spazio ai titolarissimi, Mazzarri non intende rischiare contro il Parma perché questa sfida avrà un valore pesantissimo esattamente come quella di Champions della prossima settimana contro il Bayern Monaco. Spazio al tridente dei sogni, quindi: Mascara sarà lanciato a partita in corso al posto di Hamsik, Lavezzi o Cavani. Stesso discorso per l’ex viola Santana. La staffetta ci sarà, questo è sicuro ma in partenza, salvo sorprese dell’ultima ora partiranno Hamsik, Cavani e Lavezzi. Confermati anche i tre difensori di sempre: Campagnaro, Cannavaro e Aronica. C’è un’idea Fernandez ma il difensore è stato aggregato alla spedizione con l’Argentina di Sabella e andrà verificata la sua condizione.
Poco turn over, quindi, eventualmente Mazzarri farà tirare il fiato a qualcuno dopo il doppio impegno con Parma e Bayern e cioè nella trasferta di Cagliari della prossima settimana. Quella di domani contro la formazione di Colomba è partita da vincere. Il mezzo stop contro la Fiorentina nel precedente turno di campionato basta e avanza. In questa fase non c’è più spazio per i rallentamenti: contro il Parma spazio ai migliori.

Fonte: Il Mattino