shinystat spazio napoli calcio news Mistero Donadel

Mistero Donadel


Indicato ad inizio stagione come l’uomo d’esperienza, colui che avrebbe dovuto entrare a gara in corso per arginare l’impeto delle avversarie, la diga capace di respingere gli attacchi e di provare a ripartire appoggiando l’estro degli uomini dai piedi più consoni per ordinare la manovra azzurra. Le aspettative erano delle più rosee, il precampionato è filato via liscio con gli esordi contro Penarol e Siviglia con un livello precario di gioco ma comprensibile visti i carichi di lavoro. Ma ad inizio stagione è arrivato l’infortunio al retto femorale della coscia destra, inizialmente giudicato guaribile in un lasso di tempo breve, ma invece s’è rivelato più complicato del previsto. A dar man forte a questa interpretazione sono arivate le dichiarazioni del procuratore di Donadel, Davide Lippi,durante il programma “Marte Sport Live” in onda su Radio Marte,  il quale non ha lesinato un certo risentimento nei confronti dell’operato dello staff tecnico dei partenopei. Ecco le dichiarazioni: “Donadel? Purtroppo è tra gli infortunati, non sta molto bene è stato un infortunio particolare. All’inizio non sembrava grave, poi si è rilevato abbastanza importante. Stiamo valutando con i medici della società. Sicuramente non è un infotunio semplice, io non sono un medico e non so dare i tempi di recupero.L’inizio della stagione del Napoli? Un inizio di campionato fantastico per il Napoli, questa società ha fatto un lavoro strepitoso è un progetto sempre in crescita. E’ una lunga cavalcata fare tutte queste competizioni, è molto complesso. Il Napoli ha una rosa adatta per sopperire a questo, anche se ha avuto qualche infortunio.Gli obiettivi? E’ giusto puntare al massimo, sognare è un bene. Donadel ha bisogno del sostegno di tutti.”Restiamo fiduciosi e ansiosi di conoscere la sorte del giocatore in concomitanza con i tempi di recupero, per vederlo in campo quanto prima.