shinystat spazio napoli calcio news Il napoletano tra timori e speranze

Il napoletano tra timori e speranze

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

C’è gioia. Gioia di vedere il Napoli dopo un esilio durato oramai troppo tempo. 20 anni trascorsi ad assaporar vittorie altrui ingoiando bocconi amari e rimembrando il passato. Ultimo match contro lo Spartak di Mosca agli ottavi nel lontano ‘91.

Il City non ha un grande palmares, la Champions l’ha vista solo in tv; tuttavia fa’ paura, vedere per credere: 4 vittorie in altrettanto partite, con una campagna acquisti da capogiro.

Ma i soldi non sono tutto, lo sperano i tifosi napoletani. Le motivazioni nel calcio sono ormai predominanti. La società e la città ne hanno molte. Una città che sfugge dai suoi problemi e si affida al calcio, cercando di recuperare la dignità là dove è più facile riconquistarla.

Non sarà una passeggiata, ma si spera dopo l’ottima prestazione con il Cesena. Le sensazioni e le emozioni si mescolano in un calderone colmo di timore e di ansia, di gioia e speranza. Speranza di affermare il proprio nome in Europa, rigenerando un’ ambiente abbandonato a se stesso.

La squadra è pronta, il popolo anche.

Preferenze privacy