Il Petisso, bandiera del calcio Napoli

Bruno Pesaola festeggia oggi  86 anni e a noi piace ricordarlo per quel che ha fatto per la  Napoli città  e per  il Napoli società sportiva. Al di là delle sue gesta con la squadra partenopea, il Petisso così soprannominato per la sua piccola statura è rimasto molto legato alla città del Veusvio, città nella quale ancora oggi vive al quartiere Vomero.

Il suo rapporto con il Napoli calcio ha inizio nel  1952 e prosegue per otto stagioni da calciatore e  poi anche da allenatore con parentesi negli anni ’60 e ’80. Fu anche protagonista della vittoria casalinga degli azzurri contro la Juventus di Sivori nella partita inaugurale dello stadio San Paolo il 6 dicembre del 1959. Complessivamente ha collezionato 240 presenze e 27 reti molte delle quali in veste di capitano e molte delle quali decisive per le sorti del club azzurro in quegli anni.

Ancora oggi l’ immagine dell’asso argentino naturalizzato italiano è ancora viva nei tifosi e nei cittadini partenopei che gli hanno conferito la cittadinanza onoraria e lo inneggiano come bandiera del calcio Napoli.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI