shinystat spazio napoli calcio news C'è chi si è turbato per il "tifo di Prandelli" lungo i viali "azzurri".

C’è chi si è turbato per il “tifo di Prandelli” lungo i viali “azzurri”.

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

“Il tifo Napoli” di Prandelli ha suscitato stupore all’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani. Il suo  dispiacere è scaturito dal fatto che il ct della Nazionale, nell’imparzialità della sua carica, non doveva  sbilanciarsi a favore di una squadra. Da qui la decisione di telefonare direttamente ad Abete per manifestare il proprio disappunto.

Diametralmente opposta è l’opinione di chi vive il calcio nel rettangolo di gioco, che in parte confermano le preferenze del Ct.“A Napoli hanno imparato a fare calcio per questo devo fare i complimenti a Mazzarri, De Laurentiis e Bigon che stanno facendo grandi cose”. Queste sono le parole di Antonio Conte allenatore del Siena. “Napoli è la dimostrazione che tramite l´organizzazione si può lottare per i vertici”, senza il bisogno di comprare grandi campioni per arrivare a lottare per qualcosa di importante. Per l’ex juventino i meriti di questi risultati superlativi sono da accreditare a  Walter Mazzarri: “ha tenuto l´ossatura di base e attraverso le idee ha formato una squadra che valorizza le sue idee. Pazienza è oggi tra i centrocampisti più forti d´Italia”.

Intanto il Comune di Napoli, tramite l´assessore all´Ambiente, Rino Nasti , ha deciso nei giorni scorsi di lanciare su internet un sondaggio per intitolare le strade di un parco di Via Nicolardi, nel quartiere San Carlo Arena, ad alcuni grandi ex giocatori della storia azzurra. Viale Lavezzi e Viale Cavani saranno quelli tra i più gettonati, ma ci chiediamo chi, tra i fortunati,  avrà il piacere di  domiciliare nel Viale Maradona?

Invece, il Bologna, prossimo avversario degli azzurri, non ha apprezzato le critiche del post-partita di Brescia,  e per questo motivo, quasi in segno di protesta, ha deciso di chiudersi a riccio dichiarando il silenzio stampa.

Alessandro D’Auria

Preferenze privacy