shinystat spazio napoli calcio news Il potere della scaramanzia

Il potere della scaramanzia

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

4-3-2-1… visto che fai il gol adesso! Basterebbe così poco per regalare la vittoria alla squadra del cuore. Più preciso di una profezia maya, più devastante di un rito voodooo, più agghiacciante  di un malocchio, l’allegro tifoso aveva avvertito il portiere: per la serie, uomo avvisato mezzo salvato!

Il folkloristico siparietto è andato di scena domenica scorsa a Pavia durante l’incontro tra i padroni di casa e la Salernitana  (2-1 per cuginastri salernitani). Nell’occasione il testimone youtubista,  si spoglia dalle vesti di semplice cameraman occasionale per indossare quelli di un mistico cartomante. La razionalità non può essere influenza da credenze pagane  sull’evolversi di un fenomeno naturale, ma quanto abbiamo visto è l’eccezione che conferma.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=LY6lvKEZpNU’]

L’episodio un po’ ci fa riflettere, perché ognuno di noi in fondo si fa suggestionare dalla scaramanzia e dalla superstizione, cercando spesso di controllare o reprimere tali influssi ed impedire che essi seguano la scia della palla. La classica esternazione nel nostro slang vuole che i portatori di “seccja”, ovvero quelli secondo le leggende metropolitane siano circondati da un’aura di sfortuna. Essi sono i “veri nemici” da tener a bada, e non tanto gli avversari in campo. Con il sorriso sulle labbra non ci dimentichiamo che storicamente, noi meridionali, siamo un popolo che confida nel buon auspicio.

Preferenze privacy