La Bundesliga ha trovato il modo di arginare un brutto fenomeno tra i calciatori