Concentrazione, fatica e sudore: il Napoli di Sarri corre già forte